Per tutto quello che ha combinato nella sua vita tra denunce, carcere e fughe Michelangelo Merisi da Caravaggio (1571-1610) è considerata una persona perduta. Può anche essere stato un genio della pittura, possiamo anche ammirarlo come il più grande o tra i più grandi, ma soprattutto dopo l’omicidio la condanna è senza appello. Caravaggio è perduto nel senso che è una persona perduta. Forse però non è proprio così. Uno sacerdote e uno psichiatra provano a raccontare la vita e le opere di Caravaggio svelandone il travaglio psicologico e spirituale.

Richiedi Partecipazione